venerdì, Marzo 1, 2024

Confermato lo status internazionale della Classe FJ

Francesca Incardona, presidente della International Flying Junior Organisation (IFJO), ci racconta i retroscena della conferenza annuale di World Sailing che si e’ tenuta a Malaga a meta’ novembre. In quell’occasione e’ stato confermato lo status internazionale della nostra classe.

**********

A Malaga l’aria sa di mare e castagne. La Alameda Principal è piena di fumo. Penso che ci sia un incendio da qualche parte. Poi scopro che sono i caldarrostai. Fanno le castagne in modo diverso dal nostro, con il sale, buonissime.

La Conferenza Annuale di World Sailing (WS) si tiene in un grande albergo appena oltre il Guadalmedina, il fiume che taglia Malaga. La Conferenza dura una settimana, sei giorni fitti di lavori di commissioni e sottocommissioni preceduti da mesi di lavori preparatori. Si discutono e si decidono dettagli dei regolamenti di stazza e politiche di genere, i formati dei report degli incidenti e l’esclusione da WS della Russia richiesta dall’Ucraina.

Pieter Kok, il segretario della Classe Internazionale Flying Junior (IFJO), è venuto lunedì alla riunione della World Sailing Classes Committee. Io sono qui per le riunioni di venerdì della Equipment Committee e sabato del Council Meeting. Non ci siamo incrociati ma ci messaggiamo continuamente. Siamo entrambi piuttosto in ansia. La nostra classe è sotto scrutinio da parte di WS e rischia l’espulsione. Ce lo hanno comunicato già un anno fa: non sembriamo soddisfare i criteri di classe internazionale fissati da WS. In particolare i punti del Regolamento 10.1.2(d) Numerosità e distribuzione internazionale delle barche e 10.5(f)(iii) Stazzatore internazionale.

Per la distribuzione internazionale WS fissa per le barche fino a 6 metri che ci debbano essere almeno 5 associazioni nazionali in nazioni diverse con almeno 15 barche attive ciascuna e, per aver diritto al campionato mondiale, che siano distribuite su almeno 2 continenti. Per lo stazzatore, che la classe abbia un proprio stazzatore internazionale riconosciuto da WS e che questi sia comunicato dalla classe a WS entro il settembre dell’anno precedente a quello in cui si svolgerà il campionato.

Quando ad agosto Pieter e io siamo subentrati a Michael Korsmeier e Matthias Riffeler, che avevano resistito con abnegazione nei ruoli di segretario e presidente della IFJO per diversi anni, forse non eravamo pienamente coscienti del problema. Pieter, che era già stato segretario internazionale e conosceva WS, ha dettato subito la strategia: “L’importante è fargli capire che siamo attivi, che gareggiamo, che siamo una bella classe piena di vita…”. Col suo entusiasmo contagioso e operativo ha realizzato come report annuale una magnifica presentazione PowerPoint con dentro un filmato professionale sulla classe.

“Sì ma, i numeri…?” per quanto contagiata io, dopo aver letto il report di WS e il regolamento, ero piuttosto preoccupata. I numeri. E’ iniziata una ricerca frenetica. Matthias e Michael mi hanno dato tutti i riferimenti che avevano, Jonas Lathe i numeri e i proprietari delle barche in Germania, Shinichi Uchida di quelle giapponesi, Rok Volk di quelle slovene, il nostro Giulio Zanella un report dettagliatissimo di quelle italiane, per gli USA Dario Corsini ha aiutato con le ricerche in internet, la pagina facebook curata da Jori Vermeij, Paul Hemker, un po’ di barche anche lì… Alla fine: incredibile, i numeri c’erano.

Nel frattempo Yann Masserotti, che sin dall’estate aveva espresso il suo interesse a diventare stazzatore internazionale per la classe, ha seguito il corso di WS a Parigi. Però non era in tempo per il 2024, lo si sarebbe dovuto comunicare prima. Anche con la comunicazione delle date del prossimo campionato siamo in ritardo. E non abbiamo rinnovato il contratto con WS.

Il Guadalmedina è un fiume stagionale; ora, a metà novembre, è in secca. Attraversarlo fa una strana impressione: è largo ma basso e erboso. Un paesaggio onirico. A Pieter durante la Classes Committee hanno detto che probabilmente non consiglieranno alla Equipment Committee di inserire nel suo report la richiesta di espulsione degli FJ da WS. “Allora siamo a posto? non c’è bisogno che io vada a Malaga?” avevo chiesto a Pieter, ma lui era stranamente preoccupato: “No, devi andare, ho visto tante volte le decisioni rovesciarsi all’ultimo minuto… può darsi che vogliano chiarimenti, è importante”.

Entro nell’albergo vagamente intimidita, la Conferenza annuale di WS occupa tutte le sale disponibili. La Equipment Committee è una riunione operativa, ci sono domande, si va nei dettagli, poi si vota per alzata di mano. Sono pronta, posso presentare le nostre ragioni. Ma nessuno mi chiama. Il Council è il parlamento e il governo. Si ascoltano i pareri delle commissioni e poi si vota con pulsanti elettronici. Vengono accolte per la prima volta le Filippine. Alla Russia viene chiesto di rispondere entro un mese alle questioni sollevate dall’Ucraina. La richiesta di fare uno statement sull’importanza della parità di genere non viene accettata, perché entro breve verrà emessa una policy completa sull’argomento. Le votazioni sono tutte all’unanimità. Non si parla delle classi. Mi agito. Chiedo a un vicino: forse sono arrivata tardi? Finalmente sugli schermi compare la proposta della Class Committee: espulsione di Ocean Race 65, SWAN 45, SPLASH, X-41, International Enterprise. Proposta accolta all’unanimità. Si passa a un altro argomento. Gli FJ non sono stati nominati. Adesso è ufficiale: ce l’abbiamo fatta!

Il sole tramonta tardi a Malaga, il cielo è terso. La mia aranciata è a metà sul tavolino davanti al porto. Non danno alcolici. Davanti ho una nave immensa che sembra un palazzo. E dietro alla nave, dove ti aspetteresti il mare, c’è un palazzo. Ragazzi passeggiano sereni.

Francesca Incardona (Presidente IFJO)

1 commento

  1. Ciao a tutti, siamo in in momento -credo- particolare per la nostra Classe, ci sono novità e tanta voglia di fare a tutti i livelli sia della Classe Internazionale che della Class-Italia… grazie a Francesca presidente di tutti gli FJ sailors!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

Stay Connected

606FansMi piace
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Gli Ultimi articoli

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img